Carrello

SPEDIAMO CON DHL/GLS/SDA – Le Farine Italiane con un solo Clic – NESSUN MINIMO D’ORDINE

Pizza Napoletana Tutorial 2

Pizza Napoletana Tutorial 2

La pizza napoletana e i falsi miti

Quello che nessuno vi ha mai raccontato

Il primo tutorial sulla vera pizza napoletana (lo puoi leggere QUI) lo avevamo iniziato raccontandovi di noi sfigati milanesi che restavamo folgorati dalle pizze assaggiate alle falde del Vesuvio

Vi avevamo suggerito di essere sempre curiosi, nella vita in generale, e sul mondo che gira intorno alla pizza ancor di più.

La curiosità vi spinge a non accontentarvi, a porvi domande e a sperimentare. Solo in questo si modo si cresce e il mondo della pizza napoletana ha ancora bisogno di crescere tanto!

Chissà come mai solo attorno alla pizza napoletana e al mondo della pizza in generale sono potute crescere leggende metropolitane, convinzioni sbagliate, teorie assurde e segreti di Fatima.

In questo secondo tutorial finiremo di smontare i falsi miti sulla pizza napoletana, Falsi miti che stanno sempre in agguato per circuire il principiante e fotterlo nel medio-lungo periodo. Tranquilli, ora ci siamo noi di Farinopoli.

A proposito, se sei stufo delle farine da sfigato e vuoi ricevere a casa tua le farine TOP dei migliori mulini italiani CLICCA QUI o contattaci via whatsapp!

Eccoci, ora finiremo di smontare tutti i falsi miti sulla pizza napoletana. Are you ready?

ATTENZIONE !! Le verità scomode e incredibili che ti racconteremo qui sotto ti faranno litigare a morte col titolare della pizzeria del tuo quartiere e diventerai un rinnegato agli occhi di tua mamma e di tua nonna. PENSACI BENE PRIMA DI LEGGERE!

Cominciamo…

Pizza Napoletana Tutorial 2

PIZZA NAPOLETANA – LE LUNGHE MATURAZIONI

Da piccoli avevamo le nostre nonne che impastavano alle 6 di sera e due ore dopo la pizza fumante usciva dal forno.

Le nostre fantastiche nonne ovviamente non sapevano una beata sega di maturazione, maglia glutinica, punto pasta e incordatura.

Oggi abbiamo pizzaioli in divisa che non sanno coniugare mezzo congiuntivo, ma che sanno far maturare un impasto per 14 giorni.

La lunga maturazione dell’impasto della pizza è diventata il parametro di virilità dell’uomo-pizzaiolo moderno. Chi fa maturare per più giorni il suo impasto ce l’ha sicuramente più lungo!

Vi riveliamo un segreto sconvolgente:

Quasi tutti gli impasti in 24-30 ore sono maturati a dovere. Entrate nell’ordine di idee che impastare il Martedì per pizzare con gli amici il Sabato sera non renderà speciale il vostro impasto, ma terrà solo il vostro frigo occupato per niente.

Impastare 5 giorni prima non renderà la vostra pizza più digeribile. Se siete tifosi interisti non c’è maturazione che tenga!

LA PIZZA NAPOLETANA E IL FRIGORIFERO

Vi diranno con aria sicura e severa che la vera pizza napoletana non contempla l’uso del frigorifero.

Voi con aria innocente e curiosa chiederete il perché.

Non vi sapranno mai dare una risposta intelligente e vi renderete conto del livello di conoscenza e cultura che c’è nel mondo della pizza napoletana.

Vi diranno che la tradizione non prevede l’uso del frigo per la pizza napoletana. Fate notare loro che nel 1600 la tradizione prevedeva di spostarsi a cavallo tra una contea e l’altra.

Teniamo fede alle tradizioni o ce ne battiamo le balle e ci evolviamo?

La pizza napoletana non prevedeva l’uso del frigo solo perché il frigo non esisteva!

L’utilizzo del frigo e della temperatura controllata per gestire l’impasto della pizza napoletana ci consente di rendere STANDARD un processo che altrimenti dovrebbe essere rivisto al cambiare di ogni stagione.

L’uso del frigorifero ci consente semplicemente di eliminare una variabile e rendere più facilmente replicabile il nostro risultato.

Mi sto impegnando di brutto a scrivere questo articolo. Sarebbe un gesto stupendo da parte tua condividerlo su Facebook CLICCANDO QUI. Mi aiuti?

PIZZA NAPOLETANA – METTIAMO L’IMPASTO AL CALDO?

L’impasto lievita meglio se lo metto al caldo?

Noooo!

Anzi, secondo me gli rompi solo i coglioni.

In rete si legge davvero di tutto.

Ci sono gli insicuri, che mettono la ciotola con l’impasto della pizza sul calorifero.

Ci sono gli impreparati, che mettono l’impasto della pizza dentro al forno con la lucina accesa.

Ci sono i disperati, che avvolgono il contenitore dell’impasto in una coperta di lana.

Studiate, studiate e studiate! Se un impasto è fatto bene, è incordato bene e ha sviluppato una giusta maglia glutinica, lieviterà senza alcun problema in qualsiasi angolo della casa.

Per favore, aiutateci a condividere questo blog, perché le verità che vi tengono nascoste sulla pizza devono essere divulgate!

Dai  CLICCA QUI e condividi su Facebook se sei un Figo

Vuoi trovare le migliori Farine italiane, con un solo clic, un solo Checkout e una sola spedizione ?  CLICCA QUI.

ShopdalcontadinoPartner di ShopDalContadino & SpesaDalContadino

Iscriviti QUI alla Newsletter per non perdere le Offerte Flash